Sobrietà fa rima con serenità

Tagliare le spese è sempre associato a lacrime e sangue, licenziamenti, abbassamento del livello di vita. C’è chi però lo fa nella vita quotidiana e ne dà una visione più rosea. Così scrive un lettore del New York Times commentando un articolo sugli sprechi: «Mia moglie e io siamo nel bel mezzo di un ridimensionamento. Passiamo in rassegna le cose che possediamo, molte finiamo per darle in beneficienza. Uno stadio alla volta, ci riprendiamo la nostra vita».

Certo non è sempre tutto rose e fiori, anzi. Ma è bella l’idea che vivere in modo un po’ più sobrio porti a riprendersi la propria vita, addirittura a ridurre lo stress legato al consumo ossessivo. Ci vuole davvero poco per abbattere i consumi: cominciamo dalle cose piccole. Basta partire dall’acqua, che senza accorgercene sprechiamo ogni giorno in abbondanza. Tre consigli che più semplici non si può:

  • Fare la doccia anziché il bagno. Di solito riempendo la vasca si usa il quadruplo dell’acqua.
  • Quando laviamo la macchina usiamo il secchio anziché la canna.
  • Usiamo i riduttori di flusso per i rubinetti: si risparmia fino al 30% dell’acqua in un’abitazione  e il getto si mantiene corposo e confortevole.

Andrea Lugoboni

 

Fonti: Federico Rampini, Banchieri, Mondadori, Milano 2014, e Come risparmiare acqua in casa: le regole d’oro nel sito www.nonsprecare.it

Additional Info

  • Sottotitolo: Riprendiamoci la nostra vita, liberandoci dai consumi inutili

Lascia un commento

Lunedì, 11/12/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»Rubriche»Famiglia eco solidale»Sobrietà fa rima con serenità

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.