Elenco generale argomenti e rubriche-

Amore robusto e gioioso dei genitori: ne hanno bisogno i figli

Il piacere di stare insieme e l’energia nelle difficoltà

Il figlio ha bisogno dell'amore forte dei genitori, fondato sulla volontà: andare avanti quando si ha voglia di mollare, fare le cose senza lamentarsi, quando costa farle. Il figlio ha bisogno dell'amore lieto fondato sul sentimento: il piacere di stare insieme, senza guardare continuamente l'orologio, senza pensare «stare con i figli è noiosetto, però dopo sì che mi diverto: ho un dvd che è la fine del mondo». Ci vogliono tutte e due le cose. E il sovrabbondare dell'una non implica l'altra, non necessariamente. Conviene perciò valutarsi: il mio amore per i figli è lieto e gioioso quando tutto va bene, ma tende a dileguarsi nei momenti difficili, che esigono il mio spirito di sacrificio?

Oppure è un amore robusto e sicuro nelle difficoltà, abituato a sacrificarsi, ma un po’ arido e spento nel manifestare la gioia dello stare insieme? Poi serviranno anni di lotta, in cui applicare la volontà e il buon senso (facilitare le cose con un po’ di astuzia), per avvicinarsi alla completezza. 

Aurelio Romano

https://www.facebook.com/groups/279929062185139/

 

“Conosciamo persone di cui ci fidiamo perché sentiamo che esse sono realmente come appaiono, aperte e trasparenti; in questo caso sentiamo di avere a che fare con la persona stessa, non con una facciata cortese o professionale. Questa è genuinità”.

C. Rogers, La terapia centrata sul cliente

10 consigli per essere un buon padre

Una presenza che dà sicurezza, affetto, forza e che incoraggia

Il primo dovere di un padre verso i suoi figli è amare la madre. La famiglia è un sistema che si regge sull’amore. Non quello presupposto, ma quello reale, effettivo. Senza amore è impossibile sostenere a lungo le sollecitazioni della vita familiare. Non si può fare i genitori “per dovere”. E l’educazione è sempre un “gioco di squadra”. Nella coppia, come con i figli che crescono, un accordo profondo, un’intima unione danno piacere e promuovono la crescita, perché rappresentano una base sicura. Un papà può proteggere la mamma dandole in “cambio”, il tempo di riprendersi, di riposare e ritrovare un po’ di spazio per sé.

Leggi tutto...

"L'arbitrarietà sta nel fatto che senza riferimenti precisi i bambini non hanno chiari i limiti del proprio agire".

Daniele Novara

Soprattutto nei primi anni di vita, i genitori rappresentano per i figli i due terzi del mondo, sono le figure di riferimento quasi esclusive, con loro si identificano e sul loro esempio si modellano. Nel bene e nel male.”.

Amelia Elia, Noi Genitori e figli, n. 166

Mercoledì, 17/01/2018

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.