"Io ci tengo a te"

Dire agli altri le cose buone che troviamo in loro

“Io ci tengo a te”. Gli altri hanno bisogno di sentirselo dire da noi, non basta che lo pensiamo. Gli altri hanno bisogno di sentire “Grazie” per il bene che riceviamo da loro e di sentirsi amati. È così semplice. E se esprimiamo questi sentimenti il lunedì, gli altri hanno bisogno di risentirseli dire anche in altri giorni. Le parole che “risanano” e incoraggiano vanno ripetute ancora e ancora. Ho un amico che sa come far sapere agli altri che contano per lui e sono apprezzati. A volte interrompe la nostra conversazione per dirmi, con un gran sorriso: “Sai che cosa mi piace di più di te?". E prima che possa rispondere mi dice quali cose positive trova in me quel giorno.

Hal Urban, Le parole che valgono, pp 115-116

 

Lascia un commento

Lunedì, 23/10/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»Rubriche»IDEA! Consigli pratici»"Io ci tengo a te"

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.