Papà, abbi pazienza...

Allora: voi siete il papà. I discorsi del vostro piccolo vi annoiano, sono insignificanti. Pensate a quando esaminate con i colleghi i nuovi modelli di auto presentati da Quattroruote. Il vostro fanciullo ripete troppo spesso espressioni e tormentoni sempre uguali. E voi, quando segna la squadra del cuore, non gridate sempre «goool!!!»?

I discorsi di vostro figlio sono sempre - direttamente o indirettamente - centrati su di lui. Ma i vostri, non lo sono pure? O forse siete invidiosi perché fa domande più intelligenti delle vostre, per esempio: voi: “Dov’è che si corre domenica il gran premio di formula 1?”; lui: “Perché la luna fa luce se non è una stella?”.

Aurelio Romano

https://www.facebook.com/groups/279929062185139/

Lascia un commento

Venerdì, 15/12/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»Rubriche»IDEA! Consigli pratici»Papà, abbi pazienza...

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.