Studio e materie deboli: in famiglia una buona palestra per allenarsi

In Italia, rispetto ad altri paesi europei, siamo in coda per matematica, lettura e comunicazione

Nella classifica dell'istruzione dei paesi più industrializzati del mondo, l'Italia occupa le posizioni di coda. È penultima per quanto riguarda la matematica e addirittura ultima per la lettura e la comunicazione. Lo comunica l’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico), che ha realizzato una ricerca sul livello di istruzione dei cittadini di 24 stati. Per quanto riguarda le abilità alfabetiche - leggere e scrivere -, gli italiani arrivano a un punteggio di 250, rispetto a un massimo di 500 e a una media OCSE di 273. Ai primi posti il Giappone e la Finlandia (Fonte: Popotus, 10.10.13).

Oltre la scuola, anche la famiglia può fare la sua parte. La ricerca indica matematica, lettura e comunicazione come punti deboli nella preparazione dei giovani. Possiamo utilizzare anche i conti di casa per allenare i figli, esaminare con loro le spese condominiali, gli estratti conto della banca, le bollette della luce. Gradualmente, s’intende, e in proporzione all’età del figlio e alla sua preparazione scolastica. Arriveranno più preparati alle superiori e all’università e se la sapranno cavare con bollettini postali, assegni e conti bancari. Non è raro incontrare universitari intelligenti e preparati che non sono in grado di compilare un assegno bancario in modo corretto, perché nessuno glielo ha insegnato.

La famiglia, inoltre, è una palestra continua di buona comunicazione, se si vuole. Con un po’ di humor e senza pedanterie si può creare un clima di buona comunicazione e relative sane abitudini. Dalle conversazioni in casa – trovare tempo… -, alle notizie raccontate, ai commenti sugli articoli di giornale o su trasmissioni televisive, ai messaggi che ci si scambia ogni giorno. 

E la lettura? Genitori, ricordate che i ragazzi si incuriosiscono più facilmente a libri e giornali se vedono, fin da piccoli, che papà e mamma leggono e parlano con interesse di quello che hanno imparato.

Lascia un commento

Lunedì, 23/10/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»Rubriche»News»Studio e materie deboli: in famiglia una buona palestra per allenarsi

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.