“Queste parolacce!!...”

Gli adulti devono far riflettere i più giovani sul potere degradante di un linguaggio offensivo

I bambini imparano in fretta, anche le parolacce, spesso proprio dagli adulti che le vietano. Il buon esempio è sempre il miglior educatore: i genitori possono esigere un linguaggio rispettoso solo se loro per primi lo usano.
Per impedire alla TV di prende il sopravvento sulla famiglia e sulla scuola, occorre la mediazione degli adulti che fanno riflettere i più giovani sul potere degradante e di offesa contenuto nelle parolacce. Vanno smascherate, agli occhi dei figli, volgarità, offese e umiliazioni che i personaggi della TV a volte si scambiano a vicenda come se fosse del tutto normale. Se l'adulto non fa commenti, un po' alla volta i ragazzi accettano come normale un comportamento che non lo è.
Furbizia, inoltre. Discernere quando e come intervenire, perché il bambino prova gusto a dire le parolacce proprio per le reazioni degli adulti e per la soddisfazione di opporsi ai divieti dei grandi. Quindi troppe attenzioni alle parolacce possono ottenere l'effetto contrario, cioè rinforzare l'abitudine del bambino che sa così di diventare il centro dell'attenzione degli altri. Meglio in certi casi usare l'ironia e l'umorismo, mostrando con una battuta come si rivela povero e debole chi usa un linguaggio offensivo.
Dewey sosteneva che "educare significa arricchire le cose di significato". E – possiamo aggiungere - svuotare di senso quelle che dissacrano, umiliano, involgariscono senza apportare valore e contenuto alcuno all'arricchimento del dialogo umano.

Marco Manica

Fonte: M. Rita Parsi, Oggi, 10.04.13

Lascia un commento

Venerdì, 20/10/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»I figli»I più piccoli»“Queste parolacce!!...”

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.