Amore in azione

agire con amore anche quando non lo provi ti dà un senso di padronanza e controllo sulla tua vita

sentimenti vanno e vengono, sono instabili. In questo momento mi sento in piena armonia con l'altro, desidero la vicinanza, provo una profonda simpatia. Uno screzio, un'incomprensione, un equivoco bastano per mutare rapidamente i sentimenti. Mi rabbuio, desidero l'allontanamento e il distacco dall'altro. Com'è possibile? Pochi minuti prima era tutto così bello e piacevole! È bastato poco per rovinare quella magnifica atmosfera. La strada per ritrovare l'equilibrio, non è cercare di modificare i sentimenti, gli stati d'animo, ma di agire con un atteggiamento di amore.

"Pensa all'amore come un'azione, anziché un sentimento. Il sentimento di amore va e viene come un capriccio; non puoi controllarlo. Ma l'azione d'amore è qualcosa che puoi fare, al di là di come ti senti". Lo insegna Russ Harris, psicologo e trainer di ACT - Acceptance and Commitment Therapy -, un metodo che invita a uscire dalla propria mente ed entrare nella propria vita intraprendendo azioni impegnate in direzione dei valori in cui si crede.

Lui e lei discutono animatamente, alzano la voce, poi scattano l'uno contro l'altra. Alla fine del primo round, si ritirano ognuno in una stanza diversa della casa.

Questo comportamento non aiuta, non è utile, non risolve la questione. Prima si ripara il danno, meglio è per entrambi. Chi fa il primo passo? Non è facile, bisogna far sbollire la rabbia, mettere da parte il "chi ha ragione" e "chi ha torto" e porre al centro dell'attenzione i valori: "Ricorda che tipo di partner vuoi essere e che tipo di relazione vuoi costruire. E allora devi agire ". (R. HARRIS, Se la coppia è in crisi..., Francoangeli, pp 25-26).

Harris racconta un'esperienza personale. Una lite importante; lui molto arrabbiato, convinto di avere ragione. Ma predomina il desiderio di rivitalizzare la relazione con la moglie. Va da lei, chiede scusa per aver gridato e le chiede se le va una coccola. Si avvicinano e si coccolano a vicenda. "Ma non sentivo amore per lei mentre la coccolavo – scrive Harris -. Sentivo invece tensione, frustrazione e la rabbia per aver subito un torto. Tuttavia, nonostante queste forti sensazioni, continuammo ad abbracciarci, e infine ci calmammo entrambi. Quindi chiaramente ci comportavamo amorevolmente anche se i sentimenti di amore, in quel momento, erano assenti".

Ecco la via di uscita: agire con amore anche quando non lo provi ti dà un senso di padronanza e controllo sulla tua vita. Perché? Perché mentre i sentimenti di amore sono fugaci non controllabili, tu puoi sempre intraprendere azioni di amore. Puoi sentire rabbia, ma agire con calma, puoi provare ansia ma agire con fiducia.

"Smetti di cercare di controllare come ti senti e prendi il controllo di quello che fai".

Lascia un commento

Venerdì, 20/10/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.