Ascoltarla con attenzione per alleggerirla del peso dei problemi

Concentrarsi sull’ascolto, senza pensare alle risposte eventuali da dare, aiuta a prestare attenzione e a cogliere ogni parte del racconto di lei

“Per una donna il modo migliore di affrontare lo stress procuratole dai rapporti non stimolanti tipici di un ambiente di lavoro dove tutto è finalizzato al raggiungimento di scopi è vivere un rapporto amorevole, generoso e basato sulla collaborazione a casa. L’elemento più importante di un rapporto arricchente, e in genere l’ambiente di lavoro ne è carente, è una conversazione di tipo non pragmatico. “Parlando” in modo non pragmatico, senza dover andare a fondo, senza dover risolvere il problema, la donna viene gradualmente liberata dal predominio del suo lato maschile. Parlare in modo non lineare, non curato, emotivo è particolarmente benefico nei casi in cui l’interlocutore capisce che articolando i propri problemi la donna sarà in grado di metterli da parte.

 Ricordandoli e commentandoli, la donna sarà in grado di dimenticare i problemi della giornata. Il fatto che la donna possa dimenticare i problemi affrontati durante la giornata ricordandoli è un concetto totalmente estraneo a gran parte degli uomini, che in genere scacciano i problemi del giorno evitando di parlarne. L’uomo li affronterebbe in una conversazione solo con lo scopo di risolverli” (J. Gray, Conoscersi, capirsi, amarsi, TEA, 2009, pp 55-56).
L’uomo può imparare ad ascoltare e deve essere aiutato da lei a farlo. Se lei parte con farsi come “Tu non mi ascolti mai”, “Dovremmo parlare di più”, non è il modo migliore di predisporre lui a un ascolto attivo. Si sentirà accusato e si metterà in un atteggiamento difensivo.
Non c’è assolutamente bisogno che l’uomo mentre lei parla, pensi a come consigliarla, a cosa dirle per risolvere la sua situazione: basta che ascolti. Oltre tutto, concentrarsi sull’ascolto senza pensare alle risposte eventuali da dare, aiuta a non distrarsi e a non perdere nessuna parte del racconto di lei. Alcune parole di assenso, accompagnate da cenni o gesti - “Ti capisco”, “E’ stata dura”, “Devi aver faticato parecchio”, “Ti sei sentita trattata male”, “Ti sei sentita sovraccarica” -, serviranno per dare conferma dell’ascolto e della condivisione in atto. In questi momenti lei ha solo bisogno che la persona che ama condivida con lei le emozioni e i sentimenti che ha vissuto nella giornata: questo basta affinché la donna si liberi del peso e dei problemi che ha vissuto.
Per incoraggiare l’uomo ad ascoltare, la donna può dire frasi come: “Bentornato! Che bello rivederti, sai è stata una giornata un po’ piena”, “Posso raccontarti un po’ di cose? Però dopo che ti sei rilassato, quando vuoi. Se mi ascolti mi farai molto contenta e mi sentirò molto sollevata”.

Lascia un commento

Venerdì, 15/12/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»Lui & Lei»Neomamme e neopapà»Ascoltarla con attenzione per alleggerirla del peso dei problemi

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.