“Non ti sei fatta più vedere”

“Non ti sei fatta più vedere”, dice con un po’ di meraviglia incontrando l’amica. L’altra prova un po’ di imbarazzo perché la frase ti chiama in causa, suona come un’accusa velata. E’ come dire: Dipende da te il fatto che non ti ho più vista, altrimenti avrei detto oh che bello che finalmente ti incontro, avevo proprio il desiderio di vederti.
Invece il desiderio sembra un altro: ti devi far vedere più spesso, sei tu che devi prendere l’iniziativa.

 Quindi un rapporto che non è alla pari, ma in cui una vuole dimostrare una superiorità sull’altra. E perché? Perché mai tra due amiche – amici uno solo dei due sarebbe tenuto a prendere l’iniziativa? E Poi che amicizia è, che libertà reciproca si vive se si fa il conteggio di quante volte mi hai chiamato tu e quante io? Ora tocca a te, non tocca a me…E sotto sotto può nascere il dubbio che ci sia stata qualcosa che non sia andata per il verso giusto, per il fatto che non ha più telefonato. Mentre invece è semplicemente stato un periodo di superlavoro o di malattia o semplicemente non ci ha pensato perché aveva la testa occupata in un sacco di altre cose.
Quante complicazioni! Viviamo l’amicizia in modo più semplice esprimendo i nostri desideri apertamente: Ti telefono io, oppure Chiamami tu ogni tanto che sono contenta.

Lascia un commento

Lunedì, 23/10/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»L’arte di comunicare»Frasi da dimenticare»“Non ti sei fatta più vedere”

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.