Esserci in casa

Laura ha scelto di lavorare a casa per stare più vicina alla figlia Elisabetta. Part time a domicilio per un servizio di customer service, inoltre svolge interviste per telefono sulla soddisfazione dei clienti di un importane marchio di automobili. Il marito è ingegnere in un’industria di arredi per la casa.

Laura ci scrive:

Ho sistemato il mio ufficio casalingo vicino alla camera di Elisabetta. Io lascio sempre la mia porta aperta, così Elisabetta può vedermi dalla sua stanza.
Capita che venga un momento da me per chiedermi qualcosa sullo studio. “Hai provato a vedere in quegli appunti che ti eri presa durante la lezione di qualche giorno fa?”. Elisabetta ci pensa un po’. “Sì, è vero, non ci avevo pensato”. E torna al suo studio.
Ho capito che le è molto di sostegno anche solo la mia presenza fisica, l’esserci in casa, la vicinanza. Elisabetta si sente sostenuta e, quando ha bisogno, parliamo. 

Additional Info

  • Sottotitolo: E’ già molto. E’ la “prima comunicazione” La mamma ha un lavoro a casa. Un bel vantaggio per i figli

Lascia un commento

Martedì, 17/10/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.