Educare attraverso una risata

Quando si ha a che fare con i bambini…. non si può certo badare troppo alle forme. Bisogna invece…. gattonare per terra e abbaiare. E soprattutto ridere.

Così racconta Giuseppe Savelli, psicologo dalla lunga carriera e nonno. Passando il tempo con la sua nipotina ha riscoperto quella parte di sé che nel lavoro e negli impegni professionali aveva dimenticato. Giocando con Silvia nonno Beppe è riuscito a farle superare la paura per i cani. Come? «Abbiamo iniziato a giocare come al solito, ma abbaiando anziché parlandoci. Con il tempo Pippi (la nipotina) ha capito che quello era il modo di comunicare di Buck (il cane), erano le sue parole, quelle con cui voleva dirle delle cose: “Dove stai andando? Hai un biscotto per me? Guarda che questa è la mia casa”. Era solo questione di intendersi».

Per educare bisogna anche ritrovare il lato più spontaneo di sé, quello imprevedibile. Bisogna imparare a non prendersi troppo sul serio. Siamo abituati sempre dalle circostanze a indossare una maschera, ad adeguarci alle persone che ci stanno attorno, ad essere seri e composti. Ma per creare intesa con un bambino bisogna ridere, tanto e insieme. Forse bisogna proprio riscoprire il lato bambino che c’è dentro di noi. Si cresce anche ridendo, e ridendo insieme si educa alla socialità e si costruisce fiducia. È strano. Ci sono cose che al lavoro nessuno ci dà e ci insegna. E invece ce le insegnano proprio le persone che si tenta di far maturare, a cui si vuole spiegare il mondo e come ci si deve stare.

Andrea Lugoboni

 

Fonte: Paola Tettamanzi, La rivoluzione del sorriso, in Noi genitori & figli 28/07/2014.

Additional Info

  • Sottotitolo: Per creare intesa con un bambino bisogna ridere, tanto e insieme

Lascia un commento

Venerdì, 15/12/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»I figli»I più piccoli»Educare attraverso una risata

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.