Come insegnare ai figli a usare bene il denaro

Come usare bene il denaro, come guadagnarlo e come spenderlo: insegniamolo ai figli fin da piccoli. In famiglia, dato che a scuola non si impara.

I primi risparmi si possono depositare in un conto corrente bancario o postale. Facciamo scoprire ai figli le differenze.

Possono informarsi direttamente su internet, oppure andando allo sportello, da soli se sono già grandicelli, accompagnati se sono più piccoli. Non fatelo voi al posto loro, così diventeranno autonomi. Aiutateli invece a scegliere l’istituto che offra le condizioni migliori, a comprendere il contenuto del contratto della banca: sono abilità che, imparate da ragazzi, serviranno in futuro. 

Se i ragazzi incominciano a svolgere piccoli lavori remunerati, si rendono conto che per avere soldi bisogna guadagnarli: imparano il valore del denaro.

Possono trovare lavoretti durante le vacanze estive, ma anche durante l’anno scolastico, se non influiscono negativamente sullo studio. Sistemare la cantina, collaborare alle pulizie straordinarie in casa, aiutare un amico a traslocare, assistere nei compiti bambini più piccoli, andare a fare la spesa o a pagare le bollette per una persona anziana.

Non accontentate qualsiasi richiesta di denaro da parte dei figli. Molti adulti che da ragazzi hanno ricevuto prontamente denaro quando l’hanno chiesto ai genitori, si trovano oggi in serie difficoltà quando devono affrontare problemi economici. Educateli alla responsabilità economica. E’ utile che un adolescente provi anche le conseguenze delle sue decisioni economiche e dei suoi errori. Se si è indebitato con gli amici, non risolvete il problema con i vostri soldi, invece aiutatelo a trovare una soluzione, a meno che non abbia creato una situazione insostenibile per lui. Parlatene con lui, ma non sostituitevi a lui per risolvere il pasticcio. Potete accordarvi per un prestito che gli potete concedere per risolvere la faccenda e farvi restituire i soldi a rate.

Incoraggiate i ragazzi a leggere le notizie economiche. Quelle che possono comprendere, iniziare dal semplice per arrivare al più complesso.

Insegnate a programmare un budget. Sapere che i soldi disponibili sono quelli e non di più. I genitori non devono essere la soluzione agli imprevisti e alle dimenticanze. Così i ragazzi imparano le priorità nelle spese personali. Se un ragazzo ha speso tutto quello che aveva disponibile per dei giochi informatici o per la musica, non potrà spendere per altro, fino a quando non metterà insieme un nuovo gruzzolo. Se intervengono i genitori per pagargli la pizza con gli amici o la merenda per scuola, non lo aiutano a diventare responsabile delle sue scelte economiche.

In famiglia inoltre si impara la sensibilità per il bene comune e le necessità degli altri. Si mette da parte sempre qualcosa per chi ha di meno.

 

Marco Manica

 

Fonti: Erin ONeil -  Denise Witmer

Additional Info

  • Sottotitolo: Il valore delle cose, i primi risparmi, i prestiti degli amici, un budget personale. Diventare responsabili e imparare anche dagli errori

Lascia un commento

Sabato, 21/10/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»Famiglia e società»Famiglia & soldi»Come insegnare ai figli a usare bene il denaro

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.