Papà e mamma uniti: così l'educazione funziona

Mettere al mondo un figlio è relativamente semplice, diventare padri no. Una volta si viveva in una sorta di villaggio educativo in cui i valori erano comunemente riconosciuti e condivisi. Anche se non è mai stato facile, non c’era bisogno di spendere molto tempo per apprendere il mestiere di padre; s’imparava per osmosi, replicando ciò che si vedeva fare dai propri genitori. Oggi viviamo in una sorta di “società liquida” in cui niente è dato per scontato: quelli che erano considerati da tutti valori solidi hanno perso la loro evidenza. Non ci sono più né terra né sentieri ben segnati, ma mare aperto. Per questo c’è bisogno di formarsi. Tutti sanno camminare, ma non tutti sono in grado di navigare. Oggi c’è bisogno di imparare a navigare e tracciare rotte sicure, che ci permettano di progredire anche in mare aperto senza apparenti punti di riferimento immediati.  

L’unità della coppia: principio base per educare

“Il figlio percepisce a pelle, sebbene non riesca sempre a valutare la cosa con sufficiente consapevolezza, che il senso della sua vita è nell’amore coniugale di papà e mamma e va là a specchiarsi per sapere qualche cosa di sé e per capire come potrà comportarsi… Il primo compito della moglie è quello di riservare al marito il primo posto nella sua mente e nel suo cuore. Il primo compito del marito è quello di onorare sua moglie, coltivando la massima attenzione alle sue qualità femminili” (Valentino Guglielmi, Ti amo, La Grafica – Verona). La soluzione di molti problemi scolastici e “non” dei bambini andrebbe cercata all’interno della relazione di coppia, invece spesso ci si ostina a intervenire sul bambino, senza capire che per curare i frutti bisogna agire sulla pianta. Quanti “papà-mammi” non capiscono che il problema palesato dal figlio va risolto all’interno del rapporto con le loro mogli e non nel clonare il loro ruolo! A scuola apprende molto più facilmente un bambino che percepisce come sereno il rapporto tra mamma e papà, anche se di condizioni sociali e culturali non elevate, piuttosto di un altro, pur di condizioni superiori, ma che vive in se stesso un conflitto tra i genitori.

Michael Dall’Agnello

Additional Info

  • Sottotitolo: Il figlio percepisce a pelle che il senso della sua vita è nell’amore reciproco di papà e mamma

Lascia un commento

Lunedì, 18/12/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»Amore e Amicizia»Relazioni efficaci e costruttive»Papà e mamma uniti: così l'educazione funziona

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.