"E ora basta!"

Davanti alla fatica di crescere, i nostri figli rischiano di convincersi che basta un doping emotivo, sempre a portata di mano, per affrontare ogni difficoltà. Del resto noi genitori abbiamo spesso cercato di cancellare con gli stessi strumenti la nostra paura di invecchiare, di perdere ruoli e prestazioni. Quindi, ragazzi molto confusi si tengono in forma e su di morale con sostanze che li confondono ancora di più, mentre i loro genitori allontanano la paura di invecchiare e di sembrare inadeguati facendo ricorso a un ritocco con il botulino, a dosi massicce di Viagra o antidepressivi, e magari si tirano su con qualche canna, ormai sempre più rimedio adatto a ogni età.

“E ora basta”: tre parole da dire non solo agli adolescenti, ma con loro verso tutti coloro che hanno intenzione di comprarne la voglia di crescere per farne vile merce da svendere al mercato della vita. Tra queste, al primo posto le multinazionali del tabacco, dell'alcol, della droga, della pornografia, del gioco d'azzardo, che minano profondamente l'evoluzione dei giovanissimi e che spesso, senza chiedere permesso, invadono la loro vita e ne cannibalizzano sogni e desideri.

Vi invito a riflettere, discutere, tentare nuove strade per crescere figli che a un certo punto sappiano dirvi con competenza: “Ora basta, mamma e papà, di dirmi... e ora basta! La vostra lezione l'ho imparata. Non c'è più bisogno che voi continuiate a proteggermi. Con il vostro esempio e il vostro aiuto, penso di farcela da solo ad affrontare la mia vita".

E, in quel preciso momento, comprenderete l'importanza di tutti i vostri “E ora basta” che hanno aiutato vostro figlio a poterne finalmente fare a meno.

 

Alberto Pellai, E ora basta!, Feltrinelli, pp 11-15

Additional Info

  • Sottotitolo: Tre parole da dire agli adolescenti e con loro verso chi vuole comprarne la voglia di crescere

Lascia un commento

Lunedì, 18/12/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.