Vedere i propri punti di forza e le proprie debolezze

Nancy Koehn, docente della Harvard Business School, racconta che da giovane avvocato aveva dato per scontato che sarebbe stato in grado di convincere una giuria facendo leva sulle sole capacità oratorie. Presto però si era reso conto che non bastavano: ci volevano più rigore, più concentrazione, e una migliore capacità di stabilire le priorità. Questa sua capacità di vedere i propri punti di forza e le proprie debolezze dall'esterno era una risorsa inestimabile. Sapeva astrarsi da se stesso e dal contesto per esplorarli a fondo.

 

Arianna Huffington, D La Repubblica, 02.11.13

Lascia un commento

Lunedì, 11/12/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»Rubriche»IDEA! Consigli pratici»Vedere i propri punti di forza e le proprie debolezze

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.