Usare il tono di voce giusto

Molti equivoci vengono dal tono della voce: un partner può fare una richiesta normale, ma il tono emotivo può essere estremamente autoritario, senza che ne sia consapevole. Questo può avvenire a causa del fatto che nella famiglia di origine era considerato normale dare ordini o avere un tono alto; il partner può reagire a questo tono sentendosi prevaricato; magari per un po' di tempo accetta questa modalità, in quanto anche lui non è consapevole, poi a un certo punto risponde in malo modo dicendo che non è un servo e scatta un litigio. Il problema si risolve migliorando il tono della voce e dimostrando che l'intenzione non è quella di dare ordini, ma di chiedere collaborazione; prendendo inoltre coscienza che è una modalità arcaica che sarebbe utile cambiare. 

G. Bassi, R. Zamburlin, La comunicazione nel rapporto di coppia, San Paolo, pp. 16-17

Additional Info

  • Sottotitolo: Così si evitano molti equivoci

Lascia un commento

Venerdì, 20/10/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»Rubriche»Pagine che insegnano»Usare il tono di voce giusto

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.