Relazioni che scacciano la paura della solitudine

E questo, la solitudine, la fragilità della famiglia, il dissolvimento della comunità, a costituire la nostra povertà più radicale. È la vera paura di ogni madre e di ogni padre, che il proprio figlio, così spesso unico, rimanga solo. Lo temiamo anche per noi stessi, di restare soli, circondati dal mare cupo dell'indifferenza.

Della risorsa relazionale, invece, quello che chiamiamo terzo o quarto mondo è ben più ricco di noi (con tutte le luci e le ombre). Cosicché, come in un gioco di bambini - "ce l'ho", "manca",- si potrebbe immaginare uno scambio: noi vi diamo un po' di risorse economiche e materiali, o anche ve ne rubiamo un po' di meno. Voi ci re-insegnate il bene della relazione.

Marina Terragni, L'amore, fonte rinnovabile di energia, Io donna, 14.07.2012

Additional Info

  • Sottotitolo: Impariamo dal terzo mondo dove la solidarietà è più vissuta

Lascia un commento

Domenica, 17/12/2017

Ultimo aggiornamento03:21:24 AM

I più letti del mese

Contatti

Seguici

Ti trovi qui:Home»Macroaree»Rubriche»L'opinione»Relazioni che scacciano la paura della solitudine

Utilizziamo i cookie esclusivamente per consentire e facilitare la tua navigazione nel sito.

Se consulti il nostro sito, assumiamo che tu lo faccia liberamente e che sia d'accordo con quanto indicato sopra.